Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

2017 2016 2015 2014 2013 2012 2011 Stampa Selezioni 2016 Zonato Grispo Selezioni 2014 Selezioni 2013 Le mie immagini Video Contatti Modulo Iscrizione Carica Video o Foto 14° Forettefestival 16° Forettefestival 19° Forettefestival Bresciaoggi Modulo Iscrizione Ti Canto una Canzone Reg. forettefestival Pag.1 Reg. forettefestival Pag.2 Albo D'oro Vincitori 2009 Vincitori 2010 Vincitori 2011 Vincitori 2012 Vincitori 2013 Vincitori 2014 Partners Sponsor Maska 

Bresciaoggi

BRESCIAOGGI - Mercoledì 20.08.03 La ventiseienne di Rivoltella segnalata al Forettefestival di VigasioSerena s’impone a VeronaBuona interpretazione di «Nessuno tocchi Caino»Forettefestival è il concorso canoro per voci emergenti a caccia di gloria, che si è svolto nei giorni scorsi a Forette di Vigasio, nel Veronese. E tra le vincitrici c’è una bresciana, si tratta di Serena Galletti, 26 anni, di Rivoltella del Garda. Operaia con l'hobby del canto Serena è stata, infatti, «segnalata» dalla giuria del Forettefestival per l'interpretazione del motivo «Nessuno tocchi Caino», portato al successo da Enrico Ruggeri e da Andrea Mirò all'ultimo Festival di Sanremo. La Galletti l’ha cantato in coppia con un veronese, Gianfranco Vaccari. La giovane cantante bresciana, così come tutti gli altri trentaquattro concorrenti in gara, è stata ascoltata da una giuria tecnica formata da musicisti e giornalisti che ha valutato le doti vocali, musicali, la personalità artistica, l'originalità interpretativa ed ha proclamato vincitrice la veronese Silvia Zago, 17 anni, che ha cantato «All by myself». In seconda posizione si è classificato, invece, Paolo Carrer, 35enne veneziano di Mestre, già vincitore della passata edizione del Forettefestival: ha interpretato il bellissimo brano dedicato ad Ambrogio Fogar «Il vento e la stanza». Al terzo posto si è, invece, classificata Valentina Meneghelli di San Giovanni Lupatoto (Verona) con il difficile motivo «Oceano». Così commenta il direttore artistico del Forettefestival, Alberto Perbellini: «Le motivazioni che stanno alla base del successo di quest’edizione del Forettefestival sono state la qualità delle interpretazioni, frutto delle doti musicali dei cantanti, attentamente valutati sia dalla giuria, che durante le selezioni che hanno preceduto le finali. Ma anche la freschezza dell'iniziativa, ideata soprattutto per offrire ai giovani l'opportunità di salire su di un palcoscenico per dare prova delle proprie interpretazioni e capacità artistiche davanti ad una platea numerosa, sempre pronta ad acclamare le voci più promettenti e gli interpreti più originali». «Archiviata quest’edizione - ha concluso Perbellini - già si pensa alla prossima: si stanno infatti delineando interessanti prospettive per l'attivazione di nuove iniziative musicali collegate al Forettefestival». Ora per la giovane Serena inizia il primo cammino nel mondo della musica, una passione che ha dichiarato di voler coltivare, continuando a studiare e a prepararsi. r.s.

Torna Indietro



FORETTEFESTIVAl

30° edizione 15 AGosto

Amministratore sito internet

Copyright 2010 Tutti i diritti sono riservati. Ultimo aggiornamento 2016



SE NON VISUALIZZI CORRETTAMENTE LA PAGINA CLICCA QUI